domenica 23 marzo 2014

I Rinnegati delle Scuole Misteriche

La parola “Illuminati” è diventata un termine generico per indicare i reggenti “de facto” del Pianeta Terra. La definizione è fondamentale perché le parole “Cospirazione” e “Illuminati” sono diventate, esse stesse, termini codificati per le macchinazioni occulte (nascoste) dei Poteri Forti. Con l’avvento di internet, quella che una volta era considerata “conoscenza esoterica” è ora consultabile da tutti. Anche i cowans – un termine dispregiativo massonico per i non iniziati – e i goys – un termine dispregiativo yiddish per i non ebrei – stanno cominciando ad apprendere i rituali di magia nera praticati dagli illuminati in tutto il pianeta.

Gli Illuminati sono coloro che controllano le infrastrutture politiche, economiche e sociali del pianeta. Secondo i loro ragionamenti, si considerano gli (auto) proclamati governanti del Pianeta Terra. Chiamati anche “Olympians” (dei dell’Olimpo) e “Vento Conquistatore dei Moriah”, gli Illuminati sono una “rete” di “linee di sangue” interconesse che si definiscono “La Famiglia” o “La Cerchia”. Il satanismo intergenerazionale, o, più precisamente, il culto di Lucifero, rappresenta la loro struttura di credenze primaria.

Inoltre, non dimentichiamoci un’altra delle loro perversioni… Gli Illuminati si considerano una tribù a parte – un orgogliosa super-razza che fa risalire la sua origine a Nimrod. Per aumentare la confusione, la gente, a volte, si riferise agli Illuminati come alla società segreta bavarese che infiltrò la Massoneria.

La comprensione corrente delle pratiche degli illuminati deriva dalla conoscenza dei sopravvissuti alle pratiche di controllo mentale come Arizona Wilder, Cathy O’Brien, autrice di Trance Formation of America, Brice Taylor, autore di Thanks for the Memories, Kathleen Sullivan, autore di MK, e Annie McKenna, autrice di Paperclip Dolls.

I loro racconti descrivono un gruppo nascosto, dietro le quinte della società, il cui obiettivo primario è quello di tenere la popolazione “produttiva” e sotto controllo. Questa cultura parassita “illuminata” utilizza anche la programmazione mentale per mantenere i membri della propria famiglia, così come il resto della società, intrappolati in una griglia di conformità.

Diversi autori hanno introdotto ulteriori errori nelle loro “rivelazioni” interpretando la storia attraverso filtri che riflettono il proprio indottrinamento politico e religioso.

Ad esempio, le opere di Fritz Springmeier e Cisco Wheeler, pur essendo straordinariamente informative per quanto riguarda le sociopatiche tradizioni degli Illuminati ed il comportamento psicopatico, che include la tortura, i sacrifici umani e il controllo mentale, sono tuttavia permeate da elementi religiosi che non fanno altro che aumentare la confusione a riguardo. Allo stesso modo anche gli scritti di John Coleman, autore de “Il Comitato dei 300″ e di Eustace Mullins, autore de “The World Order“, i quali descrivono le varie organizzazioni degli Illuminati, che esercitano un controllo politico e religioso, con l’obiettivo dichiarato di stabilire un Nuovo Ordine Mondiale ( Un governo mondiale), presentano una rigida mentalità cristiana fondamentalista, che mina la loro credibilità. La più grande confusione, tuttavia, sembra risiedere nel collegamento tra gli Illuminati e gli gnostici. Autori come Nesta Webster, nei loro libri sulle società segrete, sostengono che gli Illuminati derivino dagli gnostici. In altre parole, basano le loro tesi, sul fatto che Illuminati e Gnostici sarebbero in antitesi al cristianesimo. Questo conflitto fa poi riferimento alla perenne battaglia tra gli gnostici, che rappresentano le scuole di mistero e la Chiesa cattolica romana che ha combattuto ferocemente ogni misticismo e concetto metafisico.

Questa animosità è oggi evidente nel sistema di credenze dei cristiani evangelici, che vedono tutte le società segrete e gli gnostici come adoratori del diavolo e ignoranti. Non è così … Le Scuole Misteriche erano comunità mistiche pre-cristiane e soprattutto centri educativi, cardine di una fervente attività culturale.

GNOSTICI CONTRO ILLUMINATI

Il mitologista comparativo John Lamb Lash, massima autorità mondiale in materia di gnosticismo e tradizioni esoteriche, è l’autore del libro “Not In His Image: Gnostic Vision, Sacred Ecology and the Future of Belief”.

Secondo Lash, gli adepti delle scuole misteriche (i cosiddetti gnostici) erano, originariamente, membri di un ordine sciamanico/iniziatico il cui scopo era quello di guidare l’umanità alla ricerca dell’evoluzione spirituale / umana.

La polemica iniziò quando alcuni adepti delle scuole misteriche cominciarono ad abusare della loro conoscenza mistica sfruttandola nella manipolazione del comportamento, nella programmazione psicologica e nelle tecnologie di controllo mentale. In sostanza, gli Illuminati abbandonarono il loro ruolo di maestri diventando ingegneri sociali e consulenti della classe dominante. Ciò coincise con la nascita delle religioni patriarcali abramitiche del giudaismo, dell’islam e del cristianesimo, le quali richiesero, ovviamente, tecniche di controllo mentale per mantenere allineati i loro seguaci (“credenti”). “Attorno al 4000 a.C., con la nascita della civiltà urbana, nel Vicino Oriente, alcuni membri dell’Ordine, decisero di applicare, certi segreti iniziatici, all’ingegneria sociale e al governo”, scrive Lash, descrivendo, inoltre, l’involuzione spirituale del Kali Yuga. “Divennero i consulenti dei primi teocrati nelle nazioni patriarcali, gestendo, da dietro le quinte, lo show.”

“Le loro “vittime” vennero sistematicamente programmate a credere che discendessero dagli dei”, continua Lash. “Gli Illuminati inaugurarono riti elaborati, che erano in realtà sistemi di controllo mentale applicati alle masse attraverso la simbologia mistica e l’autorità regia.” La civiltà ebbe bisogno, fin dall’inizio, del cosiddetto “pugno di ferro nel guanto di velluto” e gli Illuminati erano lì per garantire la conformità. “I rituali regali erano distinti dai rituali di iniziazione che portavano all’illuminazione e alla consacrazione a Dio”, scrive Lash. “Il loro scopo non era formativo, serviva semplicemente a gestire la popolazione”.

Le tendenze “illuminate” verso una forma di controllo maniacale, sono evidenti ormai ovunque, la loro incapacità nel gestire il sistema finanziario mondiale sta spingendo l’intero pianeta al collasso economico.

“Gli gnostici evitarono di assumere qualsiasi ruolo nella politica perché la loro intenzione non era quella di cambiare la società, ma di produrre individui esperti e ben bilanciati, in grado di creare una società abbastanza sana da non aver bisogno di una gestione esterna.” “L’intenzione degli iniziati dissidenti, nel voler controllare segretamente la società, si basava sul presupposto che, secondo loro, gli esseri umani non fossero abbastanza onesti e genuini per gestire, in autonomia, una società sana.” Naturalmente Lash è troppo “liberale” nel considerare gli Illuminati come dei “dissidenti”, in quanto la loro abiura spirituale, nei confronti dei Misteri, fu più un tradimento ai valori universali della Creazione, che un semplice atto di ribellione.

“La differenza di vedute sul potenziale umano fu la forza principale che fece crescere la divisione fra i magi”, ovvero gli Illuminati furono talmente arroganti nel giudicare, da credersi indispensabili, tanto da considerarsi niente meno che un “dono di Dio”

“E’ abbastanza semplice desumere, quindi, che questo modello cognitivo promosse le attuali strutture gerarchiche.”

La cosiddetta elite globale tiene sotto controllo il pianeta utilizzando marionette illuminate come politici, militari, agenti di polizia e leader religiosi, la cui funzione è quella di essere i pastori della società (a guardia delle pecore)… finchè non saranno pronti alla guerra finale, tra clan rivali, per il completo dominio della Terra.

Le persone che si comportano come pecore, sono coloro che soffrono di più a causa della loro programmazione. Intanto, le marionette degli Illuminati, ci fanno credere che il mondo va bene così com’è. Questo lungo disaccordo ideologico tra le Scuole Misteriche, a quanto pare, ha provocato le iniquità che si sono susseguite (e si susseguono) sul nostro pianeta. “Il programma degli Illuminati era (ed è tuttora) fondamentale per il patriarcato e per la sua copertura, le religioni tradizionali”, scrive Lash, il quale descrive la cospirazione internazionale che ha conquistato il mondo.

“Anche se non si può affermare con esattezza che gli adepti deviati, conosciuti sotto il nome di Illuminati, crearono il patriarcato, certamente lo controllano”, continua Lash. L’abuso della conoscenza iniziatica per indurre stati schizofrenici, creare e manipolare personalità multiple all’interno della stessa persona e instillare determinati comportamenti attraverso la suggestione post-ipnotica (aka produrre Candidati Manciuriani) continua al giorno d’oggi, con conseguenze davvero sconvolgenti per il mondo intero. “ 

“L’iniziazione mira a distruggere i confini dell’Ego in modo da stabilire un rapporto più profondo con la natura e NON abbassare la coscienza dell’Io, in modo che il soggetto possa essere programmato usando il potere della suggestione ed altri metodi psicodrammatici. Questi strumenti di modificazione comportamentale sfruttati dagli Illuminati vennero severamente vietati nei Misteri studiati dagli gnostici. “

I metafisici pervertiti conosciuti come gli Illuminati hanno strutturato la società odierna in modo da riflettere la manipolazione del genere umano attraverso sistemi di credenze religiose/politiche e con l’incessante programmazione dei mass media perpetrata attraverso le “news” e l’”intrattenimento”.

LA SCONFITTA DEGLI ILLUMINATI

Come rinnegati dalle scuole misteriche i quali hanno tradito i Misteri e sovvertito la Gnosi (“conoscenza”), il piano degli Illuminati per dividere, conquistare e dominare il mondo ha funzionato abbastanza bene perché le persone sono facilmente programmabili in sistemi di credenze in contrasto con il proprio benessere. Come osserva Lash, “Abili nella teologia e nella dialettica, gli Gnostici sono stati in grado di confutare le varie convinzioni fanatiche, ma sono stati incapaci di difendersi contro la violenza (programmata) di quelle convinzioni.”

In altre parole, la teologia apocalittica giudeo-cristiana sponsorizzata dagli Illuminati fu responsabile della distruzione delle scuole misteriche e dell’assassinio degli gnostici, che non potevano competere con coloro che li percepivano come minacce al loro dominio planetario.

“Non solo gli gnostokoi [come la filosofa] Ipazia [assassinata dalla Chiesa] erano apolitici, ma evitarono deliberatamente ogni coinvolgimento nella politica, al fine di dissociarsi dall’altro tipo di iniziati, gli Illuminati, i quali furono invischiati nel sistema patriarcale e nei giochi di potere teocratici fin dalla loro nascita” conclude Lash.

Gli Illuminati possono essere considerati degli apostati del gnosticismo i quali abbandonarono il loro ruolo di guida, al fine di raccogliere i frutti e le ricchezze della classe dirigente.

Oggi come allora gli Illuminati continuano a muoversi verso il loro obiettivo – un sogno febbrile di dominio globale che culminerà nel cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale (Un Governo Mondiale), ovvero un Tecno-feudalesimo globale.

La scelta è ancora nelle mani dell’umanità – Libertà o Schiavitù.

Forse i “Know-It-Alls” (saputelli/sapientoni) – un termine dispregiativo usato dalla Chiesa contro gli gnostici – potrebbero fornire un aiuto importante…

Fonte:

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...