giovedì 10 gennaio 2013

I Celti sulla Luna

Un reperto straordinariamente dettagliato è stato rinvenuto in una località misconosciuta denominata Knowth, che ancora fino a pochissimo tempo fa era una del tutto anonima cittadina irlandese.

Ora è diventata famosa perché vi è stata scoperta una carta della Luna di 5000 anni fa. Lo straordinario reperto è costituito da un insieme di graffiti e incisioni praticati con schegge di quarzo sul soffitto di un tumulo funerario.

La sepoltura in questione si trova all’interno del complesso di Newgrange, nella contea di Meath, la più antica struttura architettonica irlandese, risalente ad oltre 5000 anni fa, in pieno Neolitico.

Anche i nostri progenitori facevano appello a questo satellite naturale. Ne erano incuriositi ed estasiati e da esso traevano ispirazione e sicurezza. E così cominciarono a studiarlo. La tomba e la carta sono state scoperte dal professor Philip Strooke, dell’Università dell’Ontario occidentale in Canada, il quale, durante un sopralluogo nella zona di Knowth, notò la straordinaria somiglianza delle nostre attuali mappe lunari con quella riportata sul soffitto della costruzione. L’archeologo, sovrapponendo le tracce dei graffiti presenti sul soffitto del tumulo ad una moderna carta lunare, ha riscontrato la somiglianza.

All’interno del vano funerario, in corrispondenza del punto dove era stato deposto il defunto, sono state ritrovate altre raffigurazioni di stelle e mezzelune. Ciò fa ritenere che gli astri possedessero una forte valenza per le popolazioni che abitavano questi luoghi al tempo. La scoperta desta stupore soprattutto per lo straordinario dettaglio, difficilmente raggiungibile con osservazioni ad occhio nudo dalla Terra.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...